Da Vasto alle Tremiti: 3 cose da sapere per organizzare le vostre escursioni

escursioni Tremiti da Vasto

State trascorrendo una vacanza dalle parti di Vasto, in Abruzzo. E, come ben sapete, a poca distanza c’è il piccolo ma incantevole arcipelago delle isole Tremiti. Che volete scoprire, organizzando un’escursione di uno o più giorni (a seconda del tempo che avete a disposizione).

Per organizzare il viaggio nel modo migliore, ci sono tre cose da sapere.

 

1. Organizzare il viaggio

Vasto è uno dei porti principali dove partono i traghetti per le isole Tremiti. Per la precisione, il porto si trova in località Punta Penna, a circa otto chilometri di distanza dalla città vera e propria di Vasto. Si tratta di uno dei principali scali turistici della zona.

La prima cosa da fare per organizzare questa escursione è, quindi, prenotare il viaggio in traghetto. Per farlo, basta semplicemente compilare tutti i campi del form di acquisto online. Il viaggio in traghetto da Vasto alle isole Tremiti dura circa un’ora. È possibile prenotare anche andata e ritorno.

 

2. Cosa vedere

Per questa escursione alle isole Tremiti, avete diversi itinerari a disposizione.

  • Visitare San Domino. La varietà del paesaggio e le tradizioni locali sono la vera ricchezza di una delle principali isole dell’arcipelago delle Tremiti. In un giorno, potrete vedere posti come cala dei Benedettini, l’Architiello e lo scoglio dell’Elefante.
  • Visitare San Nicola. Il santuario di Santa Maria a Mare svetta con la sua imponente mole sulla cima dell’isola. La visita a San Nicola è completata da torrione del Cavaliere del Crocifisso, castello dei Badiali e tomba di Diomede.
  • In un giorno. In alternativa alle due proposte precedenti, potete, in un certo senso, concentrare in una sola escursione quanto di meglio le due isole abbiano da offrire: grazie a questo itinerario di un giorno, vedrete alcuni dei posti più belli delle isole Tremiti.

 

3. Cosa mangiare

Le vostre escursioni alle isole Tremiti con partenza da Vasto non potranno mai dirsi complete senza aver assaggiato alcuni dei piatti tipici dell’arcipelago, come grigliata di aragoste e scampi, pesce fe’jute, scescille. A pranzo, quindi circa a metà dell’escursione, non avrete difficoltà a trovare un accogliente ristorantino.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/128391248@N07

Articoli correlati