Consigli e attività: l’Area Marina Protetta delle isole Tremiti

Immaginate delle isole. Immaginate un mare cristallino e delle scogliere a picco. Immaginate di essere nell’Area Marina Protetta delle isole Tremiti e che la vacanza sta per cominciare.

Basta davvero poco per godere della meraviglia di questa terra che comprende le isole Tremiti con il loro mare cristallino, limpido, incontaminato e ricco di sfumature che variano dal verde all’azzurro, passando per un blu profondo e sensuale.

Chiamate isole Diomedee, secondo la leggenda che lega questi luoghi all’Eroe Diomede, morto sull’isola di San Nicola, queste perle dell’Adriatico sono il punto di partenza per numerose avventure ed esperienze.

  • Esursioni nelle grotte. La costa delle isole è stata forgiata dal vento e dall’acqua. Dirupi e cave davvero incantevoli dove potersi addentrare con la barca oppure a nuoto. Gli scogli, per la loro forma, vengono associati ai compagni di Diomede che, in seguito alla morte dell’eroe, non hanno smesso di piangerne la scomparsa. Tra le più belle ci sono la Grotta delle Viole, la Grotta del Bue Marino e la Grotta di San Michele.
  • Immersioni e snorkeling. L’Area Marina Protetta delle Tremiti è ricca di flora e fauna sottomarina. I paesaggi hanno colori unici e sui fondali è possibile ammirare le carcasse di relitti affondati, consumati dal tempo e dal mare. Tra quelli più famosi e affascinanti ci sono il Relitto di Punta del Vuccolo e Relitto delle Tre Senghe e il relitto di Galea Turca.
  • Relax in spiaggia. Godere dei paesaggi sabbiosi e rocciosi delle isole fa parte del viaggio. Ci sono tratti di costa unici, come Cala delle Arene e Cala degli Inglesi sull’isola di San Domino, cala dei Turchi e Cala Sorrentina sull’isola di Capraia.

L’Area Marina Protetta delle isole Tremiti è ricca di tesori che vale la pena scoprire: basta prendere il traghetto e partire verso questa meta.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/asbruff

Articoli correlati