Vacanza alle isole Tremiti: le perle del Mar Adriatico

le isole Tremiti

Cinque isole. Un mare da favola. Le Tremiti rappresentano la vacanza perfetta per chi è in cerca di mare, sole, pinete silenziose e tanto, tanto relax. Le isole si esplorano in barca e a piedi. Regalano spiagge incantevoli e fondali cristallini, natura incontaminata e affascinanti passeggiate alla scoperta della storia dell’arcipelago.

 

Qualche informazione utile

Le isole Tremiti fanno parte della provincia di Foggia e sono adagiate nel Mar Adriatico, di fronte alla costa del Gargano. Nonostante si tratti di uno dei comuni più piccoli della Puglia, le Tremiti sono una delle mete turistiche più frequentate grazie alla bellezza del paesaggio e dei fondali: fanno parte, infatti, del Parco Nazionale del Gargano e hanno ricevuto spesso, nel corso degli anni, la Bandiera Blu.

Il centro amministrativo è San Nicola.

I principali porti di partenza per raggiungere le isole Tremiti sono Peschici, Rodi Garganico e Vieste (Puglia), Termoli (Molise), Vasto (Abruzzo).

 

Le isole e le località principali

Le due isole principali dell’arcipelago delle Tremiti sono San Nicola e San Domino.

  • San Nicola. È il centro amministrativo e ospita la sede del comune. Per circa mille anni, qui hanno vissuto monaci di ordini vari, lasciando come testimonianza storica una serie di edifici tra cui l’abbazia di Santa Maria a Mare, il torrione del Cavaliere del Crocefisso e il castello dei Badiali.
  • San Domino. Con i suoi cinque chilometri di lunghezza, è la più grande delle Tremiti e quella turisticamente più attrezzata: qui si trovano, infatti, varie strutture alberghiere, discoteche e locali, ed ospita l’unica spiaggia completamente sabbiosa di tutte le isole tremiti. San Domino custodisce, inoltre, una pineta che sale fino al punto più alto dell’isola: da qui si ammira uno spettacolare panorama sulle isole e sull’Adriatico.

 

Capraia, Cretaccio e Pianosa

  • Capraia è la seconda per grandezza. Si tratta di un’isola disabitata e si raggiunge in barca o in gommone dalle altre isole: offre alcune delle cale più belle di tutte le Tremiti e si può esplorare a piedi.
  • Cretaccio, vicina a Capraia, è un isolotto disabitato che si visita in barca lungo le sue coste.
  • A venti chilometri di distanza dal resto delle Tremiti si trova poi l’isola di Pianosa. È una riserva naturale integrale, perciò non sono permessi attracco, transito, balneazione, pesca. Una curiosità: trovandosi all’estremo est dell’Italia, rappresenta il confine orientale del territorio italiano.

 

DI sicuro, vi è venuta voglia di visitarle. Per farlo, dovete fare una cosa molto semplice: prenotare un posto su uno dei traghetti per le isole Tremiti.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/vitomanzari

Articoli correlati